Il mio account

Mindfulness e aggressività reattiva (seconda parte)

È possibile leggere la prima parte cliccando sul link https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2023/06/12/mindfulness-e-aggressivita-reattiva-prima-parte/

La rivalità narcisistica guida il forte desiderio di status sociale degli individui, soprattutto nella loro vigilanza verso gli indizi ambientali che trasmettono informazioni su quanto l’ambiente stesso possa ostacolare il perseguimento del loro obiettivo, portandoli ad avere un senso di ostilità più sensibile o addirittura eccessivo verso le azioni degli altri, con il risultato di usare modi aggressivi per vendicarsi di coloro che ritengono ostacolino la loro ricerca di status.

Qui è possibile ascoltare i podcast di Formazione Continua Violenza sul canale Spotify dell’A.I.P.C.

https://open.spotify.com/show/3CWpZW8pFqFexLfg1CiOWQ?si=oNN7YmmLQMq0crAEVeYH-w

Inoltre, lo studio ha rilevato che la mindfulness moderava la relazione tra pregiudizio di attribuzione ostile/rivalità narcisistica e aggressività reattiva. Da un lato, una maggiore consapevolezza ha indebolito il legame tra pregiudizi di attribuzione ostile e aggressività reattiva, suggerendo che la consapevolezza può svolgere un ruolo nel mitigare gli effetti dei pregiudizi di attribuzione ostile sull’aggressività reattiva.

“Quando si percepisce l’ostilità negli altri, si può evitare il conflitto non elaborando o pensando ad essa, ma lasciando che fluisca lentamente dalla mente”, ha affermato Li.

È possibile trovare i riferimenti più approfonditi dei temi trattati sui siti www.delittifamiliari.it, www.formazionecontinuaviolenza.it www.traumaeviolenza.it, www.epigeneticamente.it o scrivere alla e-mail aipcitalia@gmail.com.

D’altra parte, lo studio ha rilevato che una maggiore consapevolezza e mindfulness rafforza il legame tra rivalità narcisistica e aggressività reattiva, il che significa che gli individui più attenti e con alti livelli di narcisismo hanno maggiori probabilità di reagire in modo aggressivo.

Lo studio ha utilizzato la Mindful Attention Awareness Scale (MAAS) per valutare la mindfulness di tratto. Risulta problematico il fatto che ad oggi non vi sia ancora un’unica definizione di mindfulness. Alcuni ricercatori si sono concentrati sulla “mindfulness di seconda generazione”, che combina la mindfulness con i principi morali buddisti, mentre molti altri hanno esaminato la “mindfulness di prima generazione”, che si concentra sul prestare attenzione senza giudizio al momento. Il MAAS misura la mindfulness di prima generazione, che potrebbe non coincidere con la mindfulness buddista.

Lo sportello di ascolto ed orientamento dell’A.I.P.C. sulla violenza è dedicato a tutte le persone senza distinzione di genere e di ruolo ricoperto (vittime, autori e familiari) e propone a richiesta e con il versamento di un contributo spese, una valutazione psicodiagnostica e psicofisiologica e training individuali, di coppia, di gruppo e familiari. Per chi si occupa o intende occuparsi di violenza con strumenti scientifici l’A.I.P.C. propone, con il versamento di un contributo spese, in presenza o a distanza, una formazione specialistica e una supervisione sia individuale che di gruppo.

Il numero unico A.I.P.C. è il 3924401930 attivo tutti i giorni festivi compresi dalle ore 12:00 alle ore 16:00 e la e-mail è aipcitalia@gmail.com.

Questo studio dimostra che la mindfulness, che si concentra esclusivamente sul presente senza giudizio, una volta sfruttata dalla rivalità narcisistica, aumenta l’aggressività reattiva degli individui. Pertanto, gli autori invitano le persone a stabilire una corretta mindfulness nella loro vita, ad analizzare attivamente la propria cognizione e il proprio comportamento e ad apportare corrette modifiche e miglioramenti; soprattutto gli autori dello studio sperano che la ricerca futura chiarisca cos’è da intendere con mindfulness e cosa misura effettivamente il MAAS.

DONACI IL 5×1000. Nella dichiarazione dei redditi inserisci il nostro Codice Fiscale: 97238660589

Il disturbo di personalità narcisistica è stato studiato anche dall’associazione italiana di psicologia e criminologia. Di fatto è bene tenere a mente che i soggetti narcisistici adottano strumenti come l’inganno, il raggiro, le menzogne, in altri termini la manipolazione per mantenere il controllo sulle persone intorno alloro e assecondare il proprio bisogno di potere e ammirazione. Le persone che possono essere inserite nell’organizzazione di personalità del narcisista perverso sono i manipolatori affettivi, coloro che sotto le mentite spoglie di ottimi ascoltatori molto disponibili e comprensivi sono in realtà degli sfruttatori che usano le confidenze, le vulnerabilità e le paure. I narcisisti perversi sono dei camaleonti, si adattano ai bisogni, anticipano i desideri, creano realtà illusorie (A.A.V.V., AIPC, 2017).

Intervista “La personalità narcisistica non va in vacanza” http://www.ilmessaggeroweb.it/2023/06/08/la-personalita-narcisistica-non-va-in-vacanza/

E-book AIPC “Rubrica Delitti Familiari Maggio 2023”. È possibile sfogliare gratuitamente l’ebook cliccando sul link: https://www.traumaeviolenza.it/2023/06/05/ebook-aipc-rubrica-delitti-familiari-maggio-2023/

Podcast AIPC “Rubrica Delitti Familiari Maggio 2023”.  È possibile ascoltare gratuitamente il podcast cliccando sul link: https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2023/06/05/podcast-aipc-rubrica-delitti-familiari-maggio-2023/

L’associazione AIPC ha un’esperienza ultraventennale acquisita sul campo con un numerosissimo campione di presunte vittime e un numeroso campione di presunti autori di violenza, stalking e omicidi ha permesso di identificare una dinamica peculiare (A.A.V.V., AIPC, 2017; T. Calzone e M. Lattanzi; 2007). L’associazione AIPC ha inoltre realizzato un ebook in cui viene analizzato il tema del narcisismo e della violenza all’interno del quadro familiare, usando come spunto la miniserie “Una madre perfetta” (A.A.V.V. AIPC, 2022). È possibile sfogliare gratuitamente l’ebook cliccando sul link:

https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/12/27/podcast-aipc-miniserie-una-madre-perfetta/

Bibliografia

AA.VV. (2017), Verso un’eziologia delle relazioni violente. Uno studio clinico, psicodiagnostico e psicofisiologico. A.I.P.C. Editore – Roma.

A.A.V.V. (2022), Podcast AIPC miniserie “Una madre perfetta”.

https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/12/27/podcast-aipc-miniserie-una-madre-perfetta/

T. Calzone, M. Lattanzi, (2007).

https://www.formazionecontinuaviolenza.it/2022/12/27/lillusione-narcisistica-di-una-famiglia-perfetta-t-calzone-m-lattanzi-2007/

Back, M. D., Küfner, A. C., Dufner, M., Gerlach, T. M., Rauthmann, J. F., & Denissen, J. J. (2013). Narcissistic admiration and rivalry: Disentangling the bright and dark sides of narcissism. Journal of Personality and Social Psychology, 105(6),

Back, M. D., Küfner, A. C. P., & Leckelt, M. (2018). Early impressions of grandiose narcissists: A dual-pathway perspective. In A. D. Hermann, A. B. Brunell, &

J. D. Foster (Eds.), Handbook of trait narcissism: Key advances, research methods, and controversies (pp. 309–316). Springer International publishing

Hart, W., Adams, J. M., & Tortoriello, G. (2017). Narcissistic responses to provocation: An examination of the rage and threatened-egotism accounts. Personality & Individual Differences, 106, 152–156

Li, R., & Xia, L. X. (2021). The mediating effect of aggression motivation on the relationship between trait anger and reactive aggression: A longitudinal study. Acta Psychologica Sinica, 53(7), 788–797

Li, Z. (2023). Understanding the relations between narcissistic rivalry and reactive aggression: The roles of status-seeking motivation, hostile attribution bias and mindfulness. Personality and Individual Differences , 207 , 112154.

Liu, Y. P., Li, S. S., He, Y., Wang, D. D., & Yang, B. (2021). Eliminating threat or venting rage?The relationship between narcissism and aggression in violent offenders. Acta Psychologica Sinica, 53(03), 244–258

Smeijers, D., Brugman, S., von Borries, K., Verkes, R. J., & Bulten, E. (2018). Lack of correspondence between the reactive proactive questionnaire and the impulsive premeditated aggression scale among forensic psychiatric outpatients. Aggressive Behavior, 44(5), 471–480

Zhang, L. H., & Zhu, H. (2021). Relationship between narcissism and aggression: A metaanalysis. Acta Psychologica Sinica, 53(11)

AIPC Editore © 2023. Riproduzione Riservata.

Ebook AIPC “Rubrica Delitti Familiari settimana dal 17 al 23 febbraio 2024”

La rubrica Weekly riporterà i casi della settimana e permetterà un monitoraggio ancora più...

Podcast AIPC “Rubrica Delitti settimana dal 17 al 23 febbraio 2024”

La rubrica Weekly riporterà i casi della settimana e permetterà un monitoraggio ancora più...

Webinar gratuito “L’algoritmo della violenza”, 14 marzo 2024 ore 17:30_19:00

L’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia nell’ambito della “Settimana del Cervello 2024” organizza il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!