Il mio account

Campagna: Conoscersi per Relazionarsi (prima parte)

L’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia (A.I.P.C.) – APS, una no-profit fondata nel 2001, è formata da un’equipe multidisciplinare di professionisti volontari che si occupa della violenza in genere, in modo circolare e che si avvale di collaborazioni istituzionali. Nel 2011, con la collaborazione particolare della dott.ssa Tiziana Calzone, della dott.ssa Carmen Pellino e del dott. Massimo Lattanzi, è stato strutturato il protocollo scientifico integrato A.I.P.C. Scientific Violence Screening che prevede un assesment specifico della valutazione del rischio. 

La campagna “genderless” indicata a adolescenti e adulti, denominata “Conoscersi per Relazionarsi” si prefigge di approfondire la conoscenza personale e relazionale, di arricchire le relazioni funzionali e di prevenire quelle disfunzionali. I professionisti volontari dell’A.I.P.C. applicano strumenti rigorosi quali un’anamnesi strutturata per qualificare e quantificare le Esperienze Avverse Infantili visibili e invisibili, una psicodiagnosi specifica per tracciare il profilo di personalità e una misurazione psicofisiologica per valutare la disregolazione affettiva. La campagna interessa anche alcuni ristretti nella sezione “uomini maltrattanti” di una casa circondariale del Lazio.

Partecipa anche tu! Migliora la tua conoscenza personale e relazionale!

I canali per accedere ai servizi e alla loro prenotazione obbligatoria sono:

Numero di cellulare 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;

Messaggi WhatsApp 3924401930 attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 12:00 alle ore 16:00;

E-mail: aipcitalia@gmail.com

L’affetto è la componente soggettiva “esperienziale-sentimentale” che contribuisce a generare gli umori e l’organizzazione di personalità. Gli affetti sono caratterizzati da reazioni corporee, comportamentali e relazionali connotate da una forte intensità.

Riconoscere il funzionamento delle proprie relazioni interpersonali partendo dalle esperienze iniziali è un’opportunità per accrescere il benessere personale e quello relazionale. Le esperienze avverse infantili (A.C.E.’S) sia quelle visibili come i lutti e i maltrattamenti che quelle meno visibili, reali o ideali, possono produrre una disconnessione tra i caregiver e il bambino sin dal periodo prenatale e perinatale.

I vissuti possono tracciare una “nuova” traiettoria neuro _bio_ psico_sociale, produrre un’ipersensibilità all’abbandono, alla separazione e al rifiuto nelle relazioni interpersonali, una disregolazione affettiva e una gestione “unicamente” diadica o autonoma.

La “nuova” traiettoria ristruttura il cervello, gli affetti, le emozioni, la personalità, il corpo e le relazioni; la persona interpreta “un personaggio” e modifica il suo significato di “essere nel mondo” e del “mondo stesso”.

Webinar “Femmine e Maschi la violenza ha un genere? I reati tra generi”. 17 febbraio 2022 dalle ore 15:00. Per partecipare gratuitamente al webinar è possibile cliccare sul link: https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_Y4DgYrcvQYaqRVA0Co3XtA

Corso FAD in Neuro – Scienze applicate alla prevenzione della violenza. 30 ECM. Per informazioni ed iscrizioni: https://www.spazioiris.it/project/corsi-online-fad/neuro-scienze-applicate-alla-prevenzione-della-violenza-dalleziologia-al-trattamento/

La seconda parte sarà pubblicata la settimana prossima.

AIPC Editore © 2022 – Riproduzione Riservata

Podcast AIPC serie “Another Self”.

La nuova serie Netflix si focalizza sulla storia di tre amiche. “Se sapessimo quanto...

WEBINAR Violenza di genere o in genere? La realtà dei delitti familiari

27 ottobre 2022 ORE 15:00PIATTAFORMA ZOOM Sono stati richiesti 3 Crediti di cui 1 in Deontologia...

Ebook AIPC serie “Passeggeri Notturni”

La serie tv descrive, in dieci puntate, alcune dinamiche presenti nelle relazioni violente. Il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui